Scienza e tecnica

Sempre più in alto nel mondo dell’Aerospazio

Investimenti costanti, tecnologie avanzate e un bagaglio di competenze per affermarsi come un partner integrato e flessibile a disposizione dei clienti.

L’avventura di Ecor Research nel settore dell’Aerospazio inizia sei anni fa. È nel 2009 che l’azienda, alla luce della costante evoluzione sperimentata nel tempo, ha deciso di avviare una strategia di individuazione di nuovi mercati con l’obiettivo di ampliare le proprie opportunità di business.

L’azienda ha esordito con un progetto per il Boeing 787 in fibra di carbonio, materiale particolarmente leggero e dunque ottimale per la costruzione dei velivoli.
Per evitare il fenomeno di corrosione galvanica si era resa necessaria la costruzione di alcuni particolari del velivolo in leghe di titanio, non più in alluminio come in precedenza.

Ecor Research, grazie alla tecnologia degli impianti laser di saldatura e alle competenze specialistiche acquisite nei processi speciali, ha iniziato dunque ad effettuare le lavorazioni di tali componenti per un cliente, debuttando di fatto nel comparto aerospaziale.
Progressivamente, alle tradizionali lavorazioni per il comparto alimentare, si sono aggiunti nuovi progetti riguardanti sia velivoli civili che militari.

Nell’ambito di questa nuova iniziativa imprenditoriale, che ha aperto l’azienda ad un settore mai esplorato prima di allora, una certezza è rimasta quella di sempre: la garanzia per i clienti di poter contare sulle competenze, la tecnologia e l’esperienza consolidate da Ecor Research negli altri settori, applicate anche in questo nuovo comparto.
L’azienda si è proposta fin da subito come un fornitore integrato e flessibile dal punto di vista operativo: si è affermata negli anni come un partner strategico per i clienti in grado di gestire i progetti in sinergia e in ogni fase del so sviluppo.

Da un lato, l’azienda opera nel settore OEM, Original Equipment Manufacturing, ovvero come fornitore di componenti che vengono poi installati negli aerei. In questo ambito l’azienda ingegnerizza e produce componenti funzionali e strutturali quali tuberia carburante, castelli motore e sistemi di scarico. Si tratta di prodotti realizzati in materiali ad elevate prestazioni, come leghe di nichel, alluminio, titanio e acciaio.

L’altro ambito di riferimento è il MRO, Maintenance Repair and Overhaul, ovvero la manutenzione degli aeromobili in cui si interviene con la riparazione di tubazioni carburante.
Ecor Research dispone di impianti tecnologicamente avanzati per le lavorazioni, come macchinari automatizzati e il forno ad alto vuoto per i trattamenti termici.

Il sito produttivo è dotato di un’area dedicata per garantire l’accesso solo alle persone qualificate e autorizzate. L’ambiente è caratterizzato da una temperatura e umidità controllate e protetto da agenti esterni contaminanti quali polveri o residui di altre lavorazioni che potrebbero compromettere le attività dei saldatori.

Alla luce della costante crescita prevista del settore Aerospaziale e Difesa nei prossimi anni, è emersa la necessità di disporre di nuovi spazi produttivi per poter fronteggiare le richieste dei clienti.
A tale scopo nel 2016 verrà inaugurato il nuovo stabilimento adiacente all’attuale in cui verrà trasferita l’intera produzione relativa al settore aerospaziale, ampliando di fatto la superficie dedicata a 1.450 metri quadri.

L’avventura nell’Aerospazio, insomma, non è che all’inizio.

Add Comment

Click here to post a comment

@EcorIntern
lunedì, Agosto 26th, 2019 at 9:42am
#Innovazione, investimenti in servizi dedicati, collaborazione con partner strategici: ecco il futuro del Centro di #Ricerca Il Sentiero International Campus secondo un laureando in Ingegneria Gestionale che ha svolto la tesi di laurea sul #benchmarking. https://t.co/aJqo3Lboz5 https://t.co/k8Pd6jNvmB EcorIntern photo
mercoledì, Luglio 31st, 2019 at 10:57am
Grazie ad una #ricerca nell'ambito del progetto @TresCleanEU abbiamo sviluppato la nuova metodologia per valutare la pulibilità delle superfici alimentari. Lo studio aiuterà a ridurre l' #impatto #ambientale dei cicli di pulizia. Ecco di che cosa si tratta: https://t.co/EHC6jO3sLo https://t.co/TziDg9BtGt EcorIntern photo
martedì, Luglio 23rd, 2019 at 12:58pm
Il divulgatore scientifico Adrian Fartrade nei giorni scorsi ci ha fatto visita per realizzare delle riprese per il suo canale @Link4Universe. Stiamo preparando un video con @ConfindustriaVi per raccontare quello che facciamo per lo #Spazio! https://t.co/AYfuaBleAr EcorIntern photo