Nel mondo

Ecor International debutta al London Space Week

ecor international london space week2
A Londra, il 4 e il 5 ottobre, l’azienda partecipa per la prima volta ad un evento dedicato esclusivamente al settore dello Spazio. Per il comparto vengono eseguite lavorazioni su parti critiche ed integrazioni di circuiti fluidici per veicoli spaziali e satelliti orbitanti.

Negli ultimi anni, Ecor International ha proseguito con la strategia industriale orientata allo sviluppo di attività di Ricerca e alla diversificazione in nuovi mercati.

In questa prospettiva si inserisce la prima partecipazione dell’azienda ad un evento dedicato esclusivamente al settore dello Spazio: il “London Space Week”, in programma a Londra il 4 e il 5 ottobre.

london space week

Si tratta di uno dei più importanti eventi Business to Business dedicato al settore spaziale, con tutte le applicazioni ad esso correlate: lancio di veicoli, satelliti e tecnologie. Il salone ha l’obiettivo di fornire risposte tecnologiche agli attori del comparto quali capi progetto, investitori, acquirenti, agenzie spaziali e aziende leader del settore che ricercano soluzioni innovative da adattare ai propri progetti.

Il London Space Week si svolgerà tramite degli incontri B2B pianificati in precedenza. Giunto ormai alla terza edizione, ha visto negli scorsi anni la partecipazione di 600 professionisti del comparto, 4.500 meeting, e una ventina di conferenze e workshop per il settore.

 

Le attività dell’azienda per il settore spaziale

Per il settore dello Spazio, Ecor International esegue lavorazioni su parti critiche ed integrazioni di circuiti fluidici utilizzati in veicoli spaziali e satelliti orbitanti.

Torcia di saldatura TIG orbitale
Torcia di saldatura TIG orbitale utilizzata per le attività del settore dello Spazio (credit: Polysoude)

Avvalendosi dell’esperienza acquisita, l’azienda è in grado di realizzare tubi rigidi sagomati e saldature fra componenti destinati a sotto-assiemi di circuiti fluidici.
La qualità delle attività produttive si unisce ad una gestione completa dell’intero processo produttivo, dal momento che tutte le operazioni collegate sono svolte internamente: dalla stesura e implementazione del piano di qualifica, al collaudo finale delle parti con la relativa documentazione tecnica a corredo.

L’azienda garantisce elevati standard qualitativi, grazie alle competenze nei processi speciali di saldatura e trattamenti termici e alla disponibilità di personale qualificato e di impianti all’avanguardia.

Tra questi spicca in particolare la Cleanroom ISO 7 operational, ambiente pulito nel quale vengono realizzate saldature e integrazioni di sistemi al fine di non compromettere il livello di pulizia dei componenti. Anche il processo di pulizia in classe e relativa verifica in laboratorio sono attività che vengono gestite internamente.

Cleanroom ecor international
La Cleanroom ISO 7 operational (camera bianca) nello stabilimento produttivo di Ecor International: è utilizzata per realizzare delle operazioni cosiddette “pulite”.

Infine, Ecor International effettua anche trattamenti termici di degassaggio in alto vuoto su schermi protettivi, componenti e sottosistemi di satelliti orbitanti per ottimizzarne le prestazioni e migliorare le performance dei materiali.

 

DA SAPERE

  • Un circuito fluidico è una successione di componenti (tubi, valvole, sensori etc.) attraverso i quali scorre o viene immagazzinato un particolare fluido. Nei satelliti questi possono essere gas o liquidi che hanno lo scopo di garantire la vita a bordo degli astronauti (ad esempio ossigeno, azoto, acqua); di provvedere alla propulsione e alla movimentazione del satellite o del veicolo spaziale (come l’idrogeno); di consentire lo scambio termico con l’ambiente cosmico circostante.
  • La Cleanroom ISO 7 operational (camera bianca) è utilizzata per realizzare delle operazioni cosiddette “pulite”, ovvero delle saldature che non inquinano componenti critici ed assai delicati per la loro destinazione d’uso. Più specificamente, si tratta di un’area compartimentata, chiusa ed in leggera sovrapressione verso l’esterno. L’aria viene depurata tramite dei filtri da 0,5 µm; essa, inoltre, si distribuisce con un moto laminare dall’alto verso il basso per garantire che non vi siano particelle inquinanti all’interno della camera stessa. L’accesso è consentito unicamente con un abbigliamento adeguato, quali una tuta ad hoc, cuffia copri capelli e copri scarpe.
@EcorIntern
lunedì, Agosto 26th, 2019 at 9:42am
#Innovazione, investimenti in servizi dedicati, collaborazione con partner strategici: ecco il futuro del Centro di #Ricerca Il Sentiero International Campus secondo un laureando in Ingegneria Gestionale che ha svolto la tesi di laurea sul #benchmarking. https://t.co/aJqo3Lboz5 https://t.co/k8Pd6jNvmB EcorIntern photo
mercoledì, Luglio 31st, 2019 at 10:57am
Grazie ad una #ricerca nell'ambito del progetto @TresCleanEU abbiamo sviluppato la nuova metodologia per valutare la pulibilità delle superfici alimentari. Lo studio aiuterà a ridurre l' #impatto #ambientale dei cicli di pulizia. Ecco di che cosa si tratta: https://t.co/EHC6jO3sLo https://t.co/TziDg9BtGt EcorIntern photo
martedì, Luglio 23rd, 2019 at 12:58pm
Il divulgatore scientifico Adrian Fartrade nei giorni scorsi ci ha fatto visita per realizzare delle riprese per il suo canale @Link4Universe. Stiamo preparando un video con @ConfindustriaVi per raccontare quello che facciamo per lo #Spazio! https://t.co/AYfuaBleAr EcorIntern photo